La Torta Tenerina è una torta al cioccolato tipica della città di Ferrara. Io infatti, l’ho assaggiata per la prima volta all’età di otto anni grazie a mia mamma. Mi ricordo la felicità di scoprire una torta di una consistenza e di un sapore diverso dalle altre.

Torta-Tenerina

La Torta Tenerina si caratterizza per essere bassa, per la sua inconfondibile crosticina croccante (simile alla consistenza di una meringa) in superficie e per il cuore tenero, cremoso, compatto che si scoglie in bocca come un tartufino al cioccolato!

Ho scoperto la ricetta della Torta Tenerina almeno cinque anni fa e da allora, per me ma anche per Alessandro, è la torta al cioccolato più buona che abbia mai mangiato. Dopo due, tre volte che l’ho preparata me ne sono innamorata, è perfetta per ogni occasione: colazione, merenda con una pallina di gelato alla vaniglia o come dessert!

ricetta-torta-tenerina

La ricetta che utilizzo proviene dal blog di Simona Mirto, Tavolartegusto, lei la chiama la Torta Tenerina perfetta perché non è nè troppo cottà nè troppo molle! E io non posso che darle ragione. Vi consiglio anche a voi di salvarvi per bene la ricetta della Torta Tenerina Perfetta: scioglievole, umida e straordinariamente buona!

Ingredienti per uno stampo di 22 cm:

200 gr di cioccolato fondente di ottima qualità

100 gr di burro

150 gr di zucchero

3 uova medie

50 gr di farina

25 gr di latte (3 cucchiai di latte)

1 pizzico di sale

Procedimento:

Prima di tutto, sciogliete il cioccolato e il burro a bagnomaria fino ad ottenere un composto liquido e privo di grumi. Ponete da parte per intiepidire il cioccolato e burro fuso.

Nel frattempo, rompete le uova, separate i tuorli dagli albumi, e montate con l’aiuto delle fruste elettriche i tuorli con la metà dello zucchero per almeno 5′, fino ad ottenere un composto chiaro e raddoppiato di volume. Infine, versate il cioccolato fuso nella montata di uova. Sempre con le fruste elettriche, a velocità bassa, amalgamate il cioccolato alle uova e aggiungete la farina e il latte poco alla volta. Amalgamate ancora con le fruste a velocità bassa, fino ad ottenere un impasto omogeneo. A parte, montate a neve fermissima gli albumi con il restante zucchero e un pizzico di sale. Quando gli albumi saranno bianchi e ben fermi aggiungeteli all’impasto della vostra torta tenerina.

Questa volta, procedete senza fruste, servitevi di una spatola per amalgamare gli albumi al composto di cioccolato, con un movimento dal basso verso l’alto al fine di non smontare l’impasto. Ottenuto un composto omogeneo, versatelo in una teglia da forno, con la cerniera apribile precedentemente imburrata e infarinata, distribuendo bene l’impasto e appiattendo la superficie. Cuocete in forno ad una temperatura bassa, 180°-170° per 25, 30 minuti.

dolce-torta-tenerina

Stampo apribile e Cottura della Torta Tenerina senza errori:

Per la cottura della Torta Tenerina è bene utilizzare uno stampo con cerchio apribile. Questo perché è più semplice estrarre la torta senza rischiare di spaccarla. Il dolce è piuttosto morbido e anche una volta freddo è impossibile tirarlo fuori senza fare crepe e non va assolutamente rovesciato per non far cadere tutta la crosticina!

Una cottura prolungata può dar vita una Torta Tenerina troppo compatta e asciutta; al contrario, una cottura troppo breve, può dar vita ad una torta tenerina eccessivamente molle, difficile anche da porzionare.

Ricordate che il centro della Torta Tenerina deve mantenersi umido e piuttosto morbido, quindi se lo stuzzicadenti esce umido, va bene!  Al contrario l’esterno deve risultare più asciutto, dunque provate con lo stecchino in più punti della torta.

torta-tenerina-cioccolato