Scopri come realizzare in maniera semplice e veloce un perfetto tiramisù. Quella di oggi è la ricetta del tiramisù classico: con savoiardi, mascarpone, caffè, uova e un tocco di marsala!

Per un ottimo tiramisù classico si parte dalla Crema al mascarpone, una crema che ha origini umili ma che, allo stesso tempo, è già ricca e completa di per sé. Io sono cresciuta con tuorli freschi sbattuti a mano con zucchero e mascarpone.

Ricetta del tiramisù classico

Il tiramisù per me simboleggia il bellissimo Paese in cui vivo, l’Italia, non finisco un pasto al ristorante se non concludo con una bella porzione di tiramisù. Ne esistono infinite di versioni e infinite famiglie e persone che sostengono di preparare il classico tiramisù secondo la tradizione. Ma siamo sicuri che ci vogliono i pavesini al posto dei savoiardi? Che bisogna aggiungere la crema pasticcera ai tuorli? Che farlo senza caffè va bene uguale? A queste domande rispondo no, no e no! Se vogliamo il classico tiramisù senza rivisitazioni niente pavesini, caffè decaffeinato, ricotta, yogurt o crema pasticcera!

Il vero tiramisù è calorico, morbido, soffice, alto e presenta una bella crema densa e corposa e vi prego niente barattolini il classico tiramisù si serve in una terrina di vetro 30x30cm o 30x20cm.

Quindi, la ricetta originale prevede pochi, necessari e insostituibili ingredienti: mascarpone, uova, zucchero, savoiardi, caffè, cacao amaro in polvere e un goccio di marsala che riequilibra il gusto.

Per fare un buon tiramisù bisogna partite sbattendo i tuorli con lo zucchero, fino a che non diventeranno bianchi e spumosi. Unite il Marsala, poi il mascarpone e amalgamate ottenendo una crema omogenea. Per ultime montate a neve fermissima gli albumi e incorporateli con movimenti ariosi e delicati al composto di uova e mascarpone.

ricetta-del-tiramisù-classico

Consigli per ottenere un’ottima ricetta del tiramisù classico:

Molto spesso, un errore che viene comunemente fatto, è quello di ammollare troppo i savoiardi. Il consiglio che mi sento di condividere con voi è quello di usare caffè freddo di frigo in cui inzuppare i vostri biscotti. Questo fa si che i savoiardi restano morbidi ma non troppo ammollati.

Inoltre, un altro consiglio è di usare solo ingredienti di ottima qualità e freschi in quanto non essendoci cottura il sapore sarà proprio quello genuino dei prodotti utilizzati.

Per ottenere una crema densa e corposa il trucco risiede nel lavorare i tuorli montandoli a nastro denso, ossia il tuorlo montato con lo zucchero deve cadere dalla frusta proprio come un nastro che si adagia sulla sua superficie mantenendo la sua forma e nel montare gli albumi a neve fermissima.

Varianti del classico tiramisù

Ovvio che, se siete intolleranti alle uova, non vi piace il mascarpone o volete semplicemente variare per provare gusti e consistenze diverse, è possibile preparare infinite versioni di tiramisù: il tiramisù bianco alle fragole con panna e cioccolato bianco; il tiramisù al pistacchio, il tiramisù senza uova, il tiramisù light o addirittura il tiramisù 100% veg!

Basta solo sperimentare ed essere creativi e il tiramisù allora può anche essere scomposto o presentato in un barattolino però queste sono solo rivisitazioni e non rispecchiano la ricetta del tiramisù classico di cui trattiamo oggi.

Il tiramisù prima di essere servito deve riposare in frigo almeno 4-5 ore per un ottimale risultato. Solo in questo modo avrà una consistenza più compatta e i sapori si saranno assestati tra loro.

Ingredienti per 8 persone in una terrina di vetro 30×20

500 grammi di Mascarpone

300 grammi di Biscotti savoiardi

150 grammi di Zucchero

6 tuorli d’uovo freschissimi

4 cucchiai di Marsala

4 Tazze di caffè espresso lungo

Cacao amaro in polvere da spolverare sopra

Preparazione:

Iniziate preparando il caffè e la crema al mascarpone montando i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il mascarpone e due cucchiai di marsala. Montate gli albumi freddi a neve fermissima e incorporali alla crema di mascarpone. Versate il caffè freddo in una larga ciotola, inzuppatevi via via i savoiardi su entrambi i lati, velocemente, per evitare che si bagnino troppo, poi adagiateli sul fondo di una pirofila rettangolare, affiancati fra loro (la nostra è 20×25 cm, h 4-5 cm).

Ricoprite i savoiardi con uno strato di crema. Ripetete l’operazione fino a esaurimento degli ingredienti, terminando con la crema. Lasciate raffreddare in frigo per un’ora e, al momento di servire, spolverizzate la superficie con un velo uniforme di cacao setacciato.

Variante con le uova pastorizzate

Se non avete uova fresche o se siete incinte per esempio scaldate il composto di tuorli, zucchero e Marsala in una casseruola a bagnomaria e portatelo a 82 °C (temperatura di pastorizzazione), mescolando velocemente per non farlo rapprendere. Una volta freddo unitevi il mascarpone.

ricetta-del-tiramisù-tradizionale