Chi non ama le piadine?! Sottili, profumate, ripiene di prelibatezze! Oggi ti insegno come ottenere delle piadine senza lievito e strutto che non hanno nulla da invidiare alle classiche della Riviera Romagnola!

Mai come in questo periodo di quarantena le voglie più astruse e difficili da ottemperare sono sempre in agguato ma per fortuna che abbiamo il tempo per dedicarci alla cucina e di placare la nostra voglia di pizza, pasta fatta in casa o, come nel caso di oggi, di piadine!

Non potrei mai rinunciare alle piadine soprattutto da quando ho imparato a prepararle da sola! Fare le piadine in casa è semplicissimo e a guadagnarci non è solo il nostro portafoglio ma anche la nostra salute! Le piadine del supermercato contengono molti grassi e sale in più del necessario. Realizzare delle piadine fragranti, morbide che non si rompono e perfette per essere farcite è possibile!

piadine-senza-lievito-vegane
Se vuoi delle piadine più dure basta cuocerle di più a fiamma medio-alta

Oggi ti rivelo il segreto per rendere le tue piadine morbidissime, saporite e perfette per essere congelate per ogni evenienza!

Le mie piadine sono vegane e senza lievito: per realizzare 8 piadine occorre semplicemente della farina e dell’olio di oliva!

In questa foto ho servito le mie piadine vegane senza strutto e senza lievito insieme al Dahl Indiano di lenticchie rosse: ho così creato un piatto completo (carboidrati, proteine e fibre). Le piadine realizzate per questo piatto sono state fatte con un mix di farina 0 e 1.

piadine-senza-lievito-e-strutto

Cosa occorre per preparare le piadine senza lievito e strutto

Preparare delle piadine è molto semplice ma bisogna far attenzione a seguire alcuni semplici consigli e passaggi per evitare di ottenere delle piadine dure o scrocchiarelle, buonissime per carità ma oggi vogliamo delle piadine ottime per essere arrotolate, piegate e farcite!

Focus particolare va posto sulle farine:

se si usa una farina 00 o 0 il risultato sarà quello di piadine chiare, morbide e più facili da stendere ma allo stesso tempo più raffinate

se invece usate delle farine integrali otterrete delle piadine più rustiche e naturali.

Io vi consiglio di provare fino a trovare il vostro equilibrio. Per esempio, io quando ho voglia delle classiche piadine uso la farina 0, quando invece sento la necessità di mangiare più grezzo uso farine integrali come quella di tipo 2 o di grano saraceno o di farro e il risultato è ottimo uguale!

Mi raccomando seguite accuratamente le dosi qui riportate sono il frutto riuscito di vari tentativi e fallimenti!

piadine-morbide-da-arrotolare

Ingredienti per 8 piadine senza lievito e strutto:

  • 400 grammi di farina
  • 200 grammi di acqua
  • 110 grammi di olio di oliva
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • Una presa di sale

Procedimento:

Unite l’acqua e l’olio in una ciotola ed emulsionate con una forchetta. Aggiungete il bicarbonato con l’aceto e continuate a mescolare. A questo punto aggiungete gradualmente la farina e il sale e mescolate per bene. Porta l’impasto su un piano da lavoro e ricava un panetto morbido, umido e omogeneo. Forma una palla, spennella sopra un velo di olio e coprila con un panno umido per 30 minuti. Dividete la palla prima a metà e poi ogni metà in 4 parti così da ricavare 4 pezzi per lo più della stessa grandezza.

Infarinate bene la spianatoia, poggiate la pallina e con l’aiuto di un matterello infarinato stendete la piadina nel modo più regolare possibile ad uno spessore di 2 mm.

Portate sul fuoco una padella antiaderente, una volta che la superficie della padella si è scaldata trasferite la piadina nella padella e cuocete 3 minuti per lato.

 Per preservare la loro morbidezza, man mano che preparate le piadine disponetele su un piatto, una sopra l’altra, e copritele subito con un panno leggermente umido per non disperdere calore e umidità

Se non volete mangiarle tutte una volta cotte e raffreddate potete anche congelarle. Al momento del bisogno basterà tirarle fuori dal freezer, scongelarle e scaldarle per 2 minuti!