Ultimamente sto sperimentando veramente tanti piatti in cucina: biscotti proteici con banane e avena, frolle integrali o senza zucchero, pane di tutti i tipi e ora sono alle prese con i panini al latte con lievito madre.

La ricetta di oggi è frutto di un vero e proprio esperimento riuscito. Nella mia testa l’effetto finale doveva essere molto diverso (considerate che io volevo dei panini rosa Big Babol!!) ma questo quello che è successo nella realtà e per fortuna che la consistenza è morbida, il sapore è molto buono, il profumo è invitante e la mollica ben lievitata!

panini-al-latte-con-lievito-madre-ricetta

Ovviamente avrei dovuto aspettarmelo che in cottura il bel colore rosa, dovuto al succo di barbabietola, se ne sarebbe andato via, ma la mia testa era come se non voleva dare ascolto all’altra parte della mia testa più razionale, ahahah. Non so se rendo l’idea: a voi non capita mai di avere un presagio di come una determinata cosa andrà a finire ma di continuare a far finta di nulla pur sapendolo?!

Fatto sta che, nella ricetta che vi ho riportato qui, non ho inserito i 100 ml di succo di barbabietola che avevo accuratamente ricavato con l’estrattore!!

Certo un leggero colore ambrato questi panini ce l’hanno e anche quel leggero aroma particolare ma io penso che, anche senza questa mia futile aggiunta, otterrete dei magnifici panini da condimento!

Questi panini al latte con lievito madre sono morbidi, ben lievitati, soffici e molto profumati! Io li trovo perfetti per accompagnare i miei burger vegani di cannellini e zucca o semplicemente gustati con 2 quadretti di cioccolata fondente!

panini-al-latte

Ingredienti per 12 panini al latte con lievito madre:

  • 560 grammi di farina
  • 70 ml di li.co.li
  • 70 ml di yogurt greco
  • 150 ml di latte
  • 30 grammi di zucchero
  • 50 ml di olio
  • 2 cucchiai di sale
  • 1 cucchiaino di miele

Per decorare:

  • semi di sesamo o altri semini vari
  • Poco latte e 1 tuorlo

Procedimento

  • Nella planetaria versare il lievito e scioglierlo con l’acqua. Versare il miele, lo yogurt e il latte.
  • Azionare ancora per qualche giro e unire lo zucchero e la farina.
  • Unire per ultimo l’olio e i 2 cucchiai di sale. Azionate ancora la planetaria fino ad ottenere un composto morbido, elastico e incordato.
  • Lasciate lievitare per 2-3 ore e poi, sul piano da lavoro, dividere l’impasto in 12 parti.
  • Con movimenti delicati e decisi ottenere 12 panini e lasciarli lievitare sulla teglia rivestita da carta forno per altre 2-3 ore.
  • Accendere il forno a 200°C, spennellare la superficie dei panini con il latte e il tuorlo sbattuto, aspettare 5 minuti e infornare.
  • Cuocere per 15 minuti.

Come conservare i panini

I panini si conservano morbidi e fragranti per 4-5 giorni se riposti accuratamente in una busta di plastica apposita per alimenti ben chiusa e sgonfiata dall’aria.

L’aria è un forte nemico dei prodotti da forno lievitati. Per questo motivo, assicurati di chiuderli in buste di plastica o in scatole di latta.

Ovviamente la mia battaglia per ottenere dei panini rosa, da gustare con fate e unicorni sopra ad un arcobaleno, non è finita qua, anzi è solo iniziata!

Stay tuned per la prossima ricetta!