Oggi vi faccio vedere come preparare un Pane con lievito madre molto semplice da maneggiare, impastare e cuocere!

Per tutti quelli che sono alle prime armi con la pasta madre questa ricetta è proprio studiata per voi!

La ricetta del pane semplice con il lievito madre è una ricetta base, che si usa in qualsiasi corso di panificazione, è proprio da uno dei miei primi corsi sul pane che la appresi!

Inoltre, è una ricetta che è possibile eseguire anche per chi non dispone dell’impastatrice; infatti, si può impastare a mano senza problemi!

Pane con lievito madre: rinfrescare la pasta madre

L’unica cosa che devi fare prima di iniziare a panificare è quella di rinfrescare il tuo lievito naturale 4 ore prima così che avrà il tempo di crescere e di acquisire forza. Una volta che lo hai rinfrescato ricavane 100 grammi e la restante parte riponila in frigo.

pane-lievito-madre

Pane lievito madre: autolisi

Prima di iniziare devi sapere che questa ricetta, seppur molto semplice, necessita di due passaggi molto importanti e avanzati che oggi imparerai con me!

Come leggerai nel procedimento dovrai applicare sulla farina lautolisi ovvero una lavorazione che agisce sul glutine in 3 fasi:

  • Miscelazione iniziale della farina con una parte dell’acqua: la prima fase della preparazione di un impasto autolitico consiste nell’impastare molto delicatamente la farina con il 55% dell’acqua prevista dalla ricetta. Utilizzando un’impastatrice a spirale, per esempio, saranno sufficienti 5/8 minuti a velocità bassa.
  • Riposo dell’impasto autolitico ottenuto: in questa fase devi lasciar riposare l’impasto ottenuto, in linea di massima si lascia riposare dai 30 minuti alle 24 ore. In questa ricetta specifica potete far riposare dai 30 minuti alle 6 ore massimo. Io ho aspettato solo 30 minuti per esigenze personali.
  • Lavorazione dell’impasto finale: in questa ultima fase vengono aggiunti tutti gli altri ingredienti della ricetta.

I vantaggi dell’autolisi sono parecchi: l’autolisi incide sul sapore, sulla consistenza e sull’alveolatura del prodotto finale. Già nella fase della lavorazione la consistenza è più liscia e malleabile, la formatura risulta più agevole e il prodotto finito presenta volume superiore, migliore alveolatura e maggiore sofficità della mollica.

Potrei continuare ancora a raccontarvi dell’autolisi ma ora direi di passare alla ricetta del pane!

pane-con-lievito-madre

Ingredienti per una pagnotta:

  • 500 grammi di farina 1
  • 100 grammi di lievito madre
  • 330 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di malto/miele

Procedimento

Procedi con l’autolisi miscelando la farina con 180 ml di acqua. Passato il tempo di riposo, indicativamente 30 minuti, sciogli la pasta madre con il resto dell’acqua e uniscila alla farina. Mescola per bene, aggiungi il sale e anche il malto se ce l’hai, non è obbligatorio ma essendo uno zucchero aiuta la lievitazione.

Continua ad impastare sempre in ciotola lavorando energicamente fino a che l’impasto prende corda, ossia fino a quando la maglia glutinica si sia ben sviluppata. Capisci che è pronto quando l’impasto non attacca più.

Ora lascialo riposare per 30 minuti in un luogo asciutto e caldo coperto da un canovaccio.

Pieghe 3 per 3

Ora bisogna procedere facendo i giri di pieghe, 3 ogni 30 minuti. Basta mettere poca farina di semola sul piano di lavoro, mettere l’impasto con delicatezza, allargarlo senza sgonfiarlo e prendere la parte lunga vicino a noi e portarla a metà sopra all’impasto, poi prendere la parte davanti e metterla sopra alla metà appena fatta, ottenendo così una specie di rotolo rettangolare. Ora pieghi i lati corti verso l’interno. Ad ogni piega devi premere la cerniera sul resto dell’impasto per farla aderire, sempre con movimenti delicati. Quando hai ottenuto il panetto lo pirli per dargli una forma rotonda e lo riponi a riposare per 30 minuti. Procedi così per altre due volte.

Dopo le 3 pieghe lascialo lievitare in una ciotola capiente fino al raddoppio dell’impasto. Io l’ho messo a lievitare per tutta la notte in frigo.

La mattina presto l’ho tirato fuori dal frigo e l’ho lasciato a temperatura ambiente per 2 ore. Dopodiché, l’ho versato sul piano di lavoro e ho piegato tutti i lembi verso l’interno chiudendo un pochino.

Porre l’impasto a lievitare per l’ultima lievitazione in un cestino coperto da un canovaccio infarinato fino al raddoppio (2-3 ore).

Cottura

Imposta il forno a temperatura massima. Quando è arrivato a temperatura cuoci per i primi 20 minuti a 250°C con un pentolino di acqua sotto.

Cuoci altri 20 minuti senza pentolino a 220°C e cuoci ultimi 10 minuti a 200°C.

In 50 minuti il vostro pane semplice con il lievito madre è pronto, ma prima di tagliarlo lascialo raffreddare per bene!