I maritozzi vegani fatti in casa sono soffici e dolci brioche di pasta lievitata senza uova, burro e latte. Infatti, la base è composta da acqua o bevanda vegetale, olio e dalle note profumate della scorzetta dell’arancia. Con questa ricetta ottenere delle brioches vegane morbide, fragranti e gustose è semplicissimo!

Questi maritozzi sono il compromesso perfetto quando vogliamo toglierci un capriccio dolce senza eccedere troppo in calorie e grassi! Vista l’assenza di burro, uova e latte le brioches vegane sono povere di grassi saturi e di colesterolo!

Perfette per chi è intollerante al lattosio o alle uova; per chi segue un’alimentazione vegana o per chi ama mangiare in modo sano e light senza rinunciare al gusto e ai dolci buoni!

Chi mi segue, qui sul blog e sulla mia pagina Instagram, sa bene quanto io ami preparare i lievitati, sia dolci che salati. Impastare, aspettare la lievitazione, riprendere l’impasto, dargli la forma, maneggiarlo con delicatezza, sono tutti passaggi che faccio con cura, dedizione e passione pura! I maritozzi già mi avevano conquistato con la ricetta tipica romana, qui trovate la ricetta originale dei maritozzi romani ma, con questa rivisitazione più salutare e senza ingredienti di origine animale, mi sono definitivamente innamorata!

Proprio per questo, i maritozzi di oggi sono realizzati con la ricetta dei pangoccioli vegani, hanno avuto un tale successo che, ho deciso di riusarla per realizzare queste brioche tipiche della mia città, Roma!

maritozzi-vegani

Maritozzi vegani fatti in casa: la ricetta

La ricetta per realizzare questi maritozzi vegani è ormai collaudata e conclamata. Si tratta di un impasto base per realizzare cornetti, pangoccioli, panbrioche, treccia ripiena con la marmellata, danubio e qualsiasi altro lievitato dolce che preferite!

L’impasto si può lavorare anche senza planetaria, basta impastare a mano per pochi minuti, basta seguire il procedimento che trovate sotto!

Con queste dosi ho ottenuto 12 maritozzi romani. Ricordatevi che potete dare alla vostra brioche la forma che preferite: treccia, cornetti, palline, spirale e potete farcirla come volete: marmellata, granella di zucchero, gocce di cioccolato, crema di nocciole e molto altro!

Maritozzi vegani fatti in casa perfetti per la colazione

Mi piace iniziare la giornata con una coccola; la colazione è il mio pasto preferito e non riuscirei mai a saziarmi, ma soprattutto ad essere felice, con 3 fette biscottate e un velo di marmellata. Così, Alessandro ed io ci lasciamo tentare da queste brioche congelate la sera prima per trovarcele pronte la mattina seguente dopo averle brevemente scaldate in forno!

Risultato? Sembra di stare al bar con l’unica differenza che possiamo fare colazione a letto, ancora in pigiama e mangiare quante brioche vegane vogliamo!

Se siete interessati alle ricette vegane leggi anche la ricetta dei cornetti vegani o l’articolo su come realizzare una PASTA FROLLA VEGANA PERFETTA!

maritozzi-fatti-in-casa-veg

INGREDIENTI:

Per l’impasto:

  • 500 grammi di farina 0
  • 250 ml di acqua/bevanda vegetale
  • 140 grammi di zucchero semolato
  • 60 ml di olio di semi
  • 8 grammi di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di sale

Per gli aromi:

  • buccia grattugiata di 2 arance
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • semi di 1 stecca di vaniglia
  • 1 cucchiaio di rum o di succo d’arancia

Per la farcia:

PROCEDIMENTO:

  • La sera prima mettete in una ciotolina gli ingredienti per l’aroma, mescolate bene e sigillate con la pellicola.
  • Il giorno dopo iniziate a preparare l’impasto: sciogliete il lievito nell’acqua o nella bevanda vegetale e versatelo sulla farina. Mescolate e aggiungete lo zucchero. Ricordatevi che potete usare la planetaria, con il gancio, o procedere a mano. Unite gli aromi e mescolate fino a compattare l’impasto. Quando si attacca al gancio, o alle mani, aggiungete l’olio poco alla volta. Impastate a velocità media fino a quando l’olio viene completamente assorbito. Inserite in questo modo tutto l’olio e infine il sale.
  • A questo punto, se volete realizzare delle semplici brioche, come ho fatto io, lasciate lievitare la palla a temperatura ambiente per 4 ore.
  • Se invece, volete realizzare i pangoccioli unite all’impasto 130 grammi di gocce di cioccolato.
  • Una volta passato il tempo della lievitazione, riprendete l’impasto, rovesciatelo su un piano di lavoro spolverato con della farina e appiattitelo delicatamente.
  • Io ho prelevato 12 palline da 80 grammi circa per la realizzazione dei maritozzi. Potete scegliere di ottenere delle brioche piccole (40-50 grammi); medie (70-80 grammi) e grandi (90-110grammi). Appena formate i maritozzi adagiateli su una teglia foderata di carta forno a una distanza di almeno 5cm di diametro le une dalle altre. Ora, lasciatele lievitare per 1-2 ore. Una volta che le brioche vegane sono raddoppiate di volume cuocetele in forno statico a 180°C per 20 minuti fino a doratura.
  • Io ho farcito i maritozzi con la panna, montata sul momento, una volta raffreddati completamente.

Come conservare i maritozzi vegani fatti in casa con la panna

Per far si che i maritozzi non perdano la loro morbidezza, che li contraddistingue, vi consiglio di conservarli subito dopo 1 ora dalla cottura in questo modo: appena si sono raffreddati, sigillatele con una pellicola o in buste di plastica per alimenti. Si conservano per 5 giorni. Potete anche congelare l’impasto sia crudo che cotto.

maritozzi-fatti-in-casa-panna