Una gravidanza felice non è così scontata da avere e da ottenere. Il lavoro, le pressioni di familiari e dottori, il corpo che cambia e il proprio stato d’animo altalenante potrebbero rovinare quelli che invece dovrebbero essere i 9 mesi più belli e intensi di ogni donna!

Appena ho scoperto di essere incinta mi sono trovata davanti a 40 settimane speciali. È un periodo in cui la vita si svolge normalmente, ma al tempo stesso tutto cambia.

gravidanza-prima-ecografia

Come cambiano corpo e anima durante la gravidanza:

Primo trimestre dalla prima alla dodicesima settimana di gravidanza:

Le prime settimane sono le più dure a mio avviso. Ancora non era visibile nessuna rotondità, però mi sentivo molto più gonfia di quanto lo sia ora che sono alla 30esima settimana! Con l’avanzare delle settimane si iniziano a percepire i cambiamenti del corpo. Nei primi mesi si è spesso stanche e ogni giorno l’umore cambia come un pendolo!

Come combattere le nausee in gravidanza:

Inizierai a soffrire di nausee mattutine che solitamente compaiono nel primo trimestre di gravidanza e si affievoliscono nel corso del secondo trimestre. Niente paura non sei malata, sei solo incinta!

Io ho passato due settimane convinta di aver contratto un brutto virus intestinale: vomito, mal di stomaco, spossatezza…il medico di base ormai mi rinnovava i certificati di malattia, per il lavoro, ad occhi chiusi!

Quando scoprii di essere incinta tirai un grande respiro di sollievo, la solita nausea che avevo dannato ogni giorno acquistò una luce nuova e iniziai ad accettarla!

Ho placato le mie nausee giornaliere mangiando cracker integrali e bevendo il succo di pompelmo.

Ricordatevi che tutti questi sintomi sono dovuti al cambiamento ormonale quindi passeranno presto, forse poi ne sorgeranno altri ma vi posso assicurare che quello che può sembrare avvilente, come la comparsa di peluria nel secondo trimestre, sarà solo un lontano ricordo che ha lasciato spazio ad una chioma di capelli rigogliosi, lucenti e puliti e un bel pancione sano, dopotutto questo fa parte del gioco di essere incinte!

Secondo trimestre dalla 13esima alla 26esima settimana di gravidanza:

Puoi essere fiera di te il tuo organismo ha fatto una grande cosa: il bambino è in salute e cresce sotto ai tuoi occhi e con lui cresce però anche la tua pancia, è inevitabile!

La pancia si arrotonda e inizi a percepire i primi movimenti del tuo bebè. Io ho sentito per la prima volta Enea muoversi la sera di Pasqua, il 20 aprile 2019. Alessandro ed io eravamo sdraiati sul letto a vedere una serie tv su Netflix quando ci accorgiamo del sussulto della mia pancia. Enea si è fatto sentire dando un bel calcetto visibile!

L’emozione è stata enorme per noi e da quel giorno abbiamo iniziato ad instaurare un bellissimo rapporto con il nostro piccino parlandogli, facendogli ascoltare della musica e stuzzicandolo un po’.

Ora che sono all’ottavo mese ho imparato a capire quando Enea si vuole far sentire durante la giornata. Il mio piccino è un po’ timido e per questo non si farà mai sentire durante una cena, una festa o mentre sono circondata da amici che lo chiamano ma piuttosto so che riuscirò a sentirlo appena mi ritaglio del tempo solo per lui. Per questo per sentirlo vi consiglio di stare rilassate, sdraiate sul vostro letto e vedrete come richiamerà la vostra attenzione!

gravidanza-perfetta

Terzo trimestre dalla 27esima alla 40esima:

Ci siamo quasi mancano poche settimane al parto. Il consiglio che posso darti in questo ultimo periodo in cui ancora non hai dato alla luce il tuo bebè è quello di goderti l’intimità di coppia, tra poco gli equilibri cambieranno. Nelle ultime settimane della gravidanza prendi tutto con molta calma. Per esempio, nell’ultimo mese io non riuscivo più a trattenere la pipì per più di 40 minuti, è stato un po’ penalizzante per quanto riguarda passeggiate e gite fuori porta ma per il resto è andato tutto alla grande!

Ho assaporato ogni istante della mia vita con Enea dentro di me e vederlo crescere è stata un’emozione unica!

Come combattere le smagliature in gravidanza:

Io mi sono affidata fin dall’inizio all’olio di mandorle naturalmente nutriente ed elasticizzante. Ancora adesso lo sto usando per prevenire le smagliature su pancia, seno e glutei. Vi consiglio anche l’olio di jojoba e l’olio di germe di grano ricco di vitamina E.

Come massaggiare il proprio corpo con l’olio di mandorle:

Massaggia con leggeri movimenti circolari l’olio di mandorle su pancia, seno e glutei. L’olio di mandorle è stato utilissimo anche per rendere più flessibile il tessuto della zona del perineo. Massaggi regolari ti aiutano a percepire di più questa parte del tuo corpo, a sentirne i cambiamenti, rendendo più elastico il suo tessuto. È importante praticare regolarmente questi massaggi almeno tre, quattro volte alla settimana per circa cinque minuti.

Gambe e piedi pesanti:

Se anche voi in gravidanza vi accorgete che caviglie, polpacci e piedi tendono a gonfiarsi e a stancarsi più facilmente vi consiglio di concedervi più volte al giorno una bella doccia fredda sulle zone interessate in quanto stimola l’irrorazione sanguigna e il circolo venoso.

Un’altro consiglio è gambe in su! Ogni volta che ne sentivo il bisogno inoltre mi sdraiavo a pancia in su con le gambe sul muro per una decina di minuti. Questa posizione imparata a yoga, mi ha permesso in breve tempo un duraturo sollievo alle gambe stanche e pesanti.

gravidanza-sana

Questi sono solo piccoli consigli, io fortunatamente ho avuto una gravidanza perfetta, felice e senza inceppi. Ho sempre mangiato sano e non ho mai preso medicinali, ogni piccolo fastidio sono riuscita a sopportarlo o a curarlo naturalmente, da brava naive!