Oggi prepariamo insieme i Dorayaki originali ricetta collaudata provata e riprovata e vi garantisco che sembra di stare proprio a Tokyo a mangiare uno di questi panini dolci e soffici!

Io sono stata a Tokyo nel 2016 proprio per coronare il mio amore per la cucina giapponese e in questo viaggio mi sono appassionata ancora di più ai loro dolci tutti così teneri, morbidi e spugnosi!

Tornata a Roma ho iniziato a seguire video ricette di food blogger giapponesi per ricreare alla perfezione, con le stesse dosi e ingredienti i migliori Dorayaki originali!

La prima volta che li feci seguii una ricetta italiana, ma vennero più simili a dei pancake; la seconda volta seguii una ricetta giapponese ma feci di testa mia provando a diminuire alcuni ingredienti e decisamente non vennero e la terza volta, stanca dei fallimenti, mi attenni alla ricetta originale giapponese senza cambiare nulla e vennero perfetti! Da quel giorno questa è la ricetta perfetta che uso ogni volta che devo preparare i Dorayaki originali!

Con questa ricetta giapponese andate sul sicuro: morbidi, paffuti, spugnosi, perfetti per essere piegati e riempiti a mo’ di panino!

Come si fanno i dorayaki originali con la ricetta giapponese

I dorayaki hanno accompagnato la mia infanzia qui in Italia, grazie ai cartoni giapponesi che mi mostravano bimbi felici presi ad addentare una di queste merendine, figuriamoci quella dei bambini giapponesi! Sono un’istituzione come per noi una fetta di ciambellone della nonna a colazione o un tiramisù a cena!

I dorayaki dorati e morbidi ricordano i pancake americani per quanto riguarda forma, procedimento e consistenza ma sono molto più soffici e non contengono grassi (né olio né burro).

In Giappone vengono generalmente serviti ripieni di una pasta dolce a base di fagioli azuki, l’anko, molto buona a mio parere e che presto preparerò per voi. Ma dato che questa volta non avevo i fagioli azuki, ma avevo molta voglia di dorayaki originali ho deciso di farcirli con il burro di mandorle fatto in casa! Trovo che l’idea di spalmare il burro di mandorle sui dorayaki sia stata geniale perché, essendo loro già di per sé dolci, non volevo qualcosa che andasse a rendere il prodotto finale ancora più dolciastro!

dorayaki-originali-ricetta-giapponese

Dorayaki originali ricetta e varianti

È molto semplice preparare questi panini soffici dolci giapponesi ma occorre seguire bene alcune indicazioni. Per la riuscita del prodotto finale non dovete omettere il miele se volete ottenere il classico aroma dolce e il tipico colore sulla superficie dei dorayaki. Inoltre, il miele stabilizza l’impasto e lo rende elastico, caratteristica fondamentale del pancake giapponese!

Per cuocere i dorayaki dovete utilizzare semplicemente una padella antiaderente.

Ingredienti per 12 dorayaki:

  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 60 grammi di zucchero
  • 30 grammi di miele
  • 120 grammi di farina 0
  • 1 cucchiaino scarso di bicarbonato
  • 60 ml di acqua a temperatura ambiente

Procedimento

Sbatti con le fruste elettriche le uova e aggiungi gradualmente lo zucchero e il miele.

Frulla fino ad ottenere un composto chiaro, spumoso e omogeneo e aggiungi la farina e il bicarbonato setacciati. Per evitare di smontare il composto arioso e leggero non lavorare eccessivamente il composto.

Riponi a riposare la pastella fluida in frigorifero per 20 minuti

Riprendi la pastella, versa l’acqua e mischia fino ad incorporarla.

Prendi un padellino, riscalda la superficie e ungila con poco olio.

Inizia a creare i dorayaki versando il primo mestolo al centro della padella.

Per capire quando girare i dorayaki aspetta che compaiano le bollicine sulla superficie, indicatore che è avvenuta la cottura e che puoi quindi, passare all’altro lato. Aiutandoti con una paletta gira con un movimento deciso il pancake e lascia cuocere per altri 2 minuti.

Continua così fino a finire la pastella.

Man mano che prepari i dorayaki posizionali su un piatto di legno e coprili con un canovaccio pulito così da mantenerli caldi e morbidi.

Per terminare, farcisci i dorayaki con la crema spalmabile a tua scelta!

dorayaki-originali-soffici

Mentre scattavo le foto non dovevo lottare solamente contro la mia forza di volontà (per non addentarne uno) ma anche contro il piccolo Enea che oggi compie 8 mesi e voleva anche lui sprofondarci una manina dentro! Caro Enea vedrai che la mamma ti preparerà tanti Dorayaki quando tornerai da scuola affamato di merenda e cartoni!

Come si conservano i dorayaki

I dorayaki si conservano per 2-3 giorni, ovviamente più passano i giorni e più perdono la loro morbidezza ed elasticità. Per ridare consistenza ai dorayaki prova a scaldarli sul padellino o nel microonde per pochi istanti, tornano come nuovi!

Come farcire i dorayaki

Siccome qui in Italia, è difficile trovare la crema di fagioli rossa, e farla è una procedura un po’ lunga e a non tutti piace, ecco alcune alternative per il ripieno:

  • crema spalmabile alle nocciole
  • crema al cioccolato
  • burro di mandorle
  • burro d’arachidi
  • marmellata a tua scelta
  • crema pasticcera al cioccolato