Avete mai provato il Clafoutis, un dolce tipico francese basso, umido all’interno e pieno di frutta fresca? Oggi vi propongo la mia versione leggera ed estiva: ecco il Clafoutis di prugne fresche!

Che cos’è il clafoutis di prugne fresche

Il clafoutis è un rinomato dolce appartenente alla tradizione culinaria francese, si tratta di una torta cotta in forno a base di ciliegie (ma è possibile realizzarlo anche con altra frutta) e l’impasto ha la consistenza simile a quella della pastella liquida e fluida per crepes.

La versione classica prevede l’utilizzo delle ciliegie inserite nel dolce tutte intere con il nocciolo. Infatti, secondo i puristi di questo dolce, il segreto risiede proprio nel lasciare il nocciolo della ciliegia. Questo trucco aiuta infatti a preservare il succo che non si deve riversare nel dolce, il gusto, e le sostanze nutritive contenute nel frutto.

Oggi ho realizzato una variante con le prugne, questo frutto estivo trovo che si abbini alla perfezione in questo dolce grazie al loro sapore dolce.

Il clafoutis è un dolce semplice e poco zuccherino, una bella fetta può costituire una merenda o una colazione adatta ai bambini.

clafoutis-con-prugne-fresche-ingredienti

Clafoutis origini di questo dolce

Il Limosino è uno dei territori meno popolati della Francia, subito dopo la Corsica e si trova nella regione dell’Aquitania.

Io ho un debole per territori brulli, campi agricoli e vasti.

Il Limousin presenta un territorio caratterizzato soprattutto da paesaggi montuosi e collinari e la sua economia è legata prevalentemente all’agricoltura, all’allevamento e alla produzione e lavorazione del legno.

Il turismo non è molto sviluppato ma io, che vado controcorrente ho nei programmi un viaggio in questa zona non solo per visitare i paesaggi verdi ma anche per assaporare un clafoutis autoctono.

È qui che infatti nasce questo dolce!

Il nome clafoutis ha un’etimologia molto discussa: secondo alcuni la parola deriva da clafir che significa guarnire o riempire; per altri, invece, l’origine di questo nome deriva dal latino, clavum figere, che significa conficcare un chiodo, riferendosi al modo in cui le ciliege vengono inserite nell’impasto.

Nel corso del tempo sono state preparate e collaudate diverse ricette e versioni del clafoutis, tanto che oggi è diventato un dolce per qualsiasi stagione, io stessa ne sono una fautrice e al posto delle ciliegie utilizzo qualsiasi tipo di frutta, purché fresca e soda.

Infatti, la frutta non deve rilasciare troppo succo: questo dolce già di per sé rimane morbido e, l’aggiunta di ulteriore liquido nell’impasto potrebbe comprometterne la riuscita.

clafoutis-con-prugne-fresche-ricetta
clafoutis-con-prugne-fresche

Clafoutis con prugne fresche

Un dolce francese rivisitato, con poco zucchero ma con tanto gusto e prugne fresche. Facile d'esecuzione è perfetto per la colazione o la merenda di adulti e bambini.
Preparazione 20 min
Cottura 40 min
Portata Dessert
Cucina Francese
Porzioni 8 persone
Calorie 172 kcal

Ingredienti
  

  • 3 qt uova fresche
  • 125 grammi zucchero bianco
  • 180 ml latte di mandorla
  • 100 grammi farina
  • 1 pizzico sale fino
  • 4 grosse prugne

Istruzioni
 

  • Rompi le uova in una terrina, aggiungi lo zucchero, il sale e con le fruste elettriche lavora gli ingredienti fino ad ottenere un impasto gonfio e spumoso.
  • Setaccia la farina e uniscila poco a poco al composto di uova. Versa il latte a filo per ottenere una crema fluida.
  • Ungi e infarina uno stampo rettangolare delle dimensioni di 18X24cm e versa la pastella.
  • Tuffa la frutta in modo omogeneo, cospargi la superficie con le mandorle a lamelle e 1 cucchiaio di zucchero.
  • Cuoci a 180°C per 40 minuti.

Note

Nota bene:

L'impasto deve rimanere molto liquido, deve essere proprio simile a quello di una pastella per crepes.
In cottura si rassoderà ma non è un dolce che tenda a lievitare, dovete aspettarvi un risultato più simile ad una frittata dolce.
 
Keyword clafoutis con prugne fresche, clafoutis prugne fresche, clafoutis ricetta francese

Consigli per servire il clafoutis di prugne fresche

Una volta cotto il clafoutis può essere servito con zucchero a velo oppure decorato con pezzi della stessa frutta utilizzata per la preparazione.

Versione salata del clafoutis

Esistono anche delle versioni salate di questo dolce: al posto dello zucchero è possibile utilizzare del formaggio grattugiato, un pizzico di sale e al posto della frutta della verdura cotta.

Come conservare il clafoutis

Questo dolce simile ad una frittata cotta nel forno si conserva in frigo anche per 5-6 giorni e non perde la sua morbidezza e dolcezza. Anzi, riposto in un ambiente freddo, sarà ancora più goloso e buono!

Per altre proposte dolci dai un’occhiata alla sezione Dolci e in particolare se ti piacciono i dolci con la frutta allora ti aiuto nella ricerca o nel farti venire l’acquolina in bocca con questi dolcetti che ho preparato per alcune occasioni speciali:

Crostata vegana alla marmellata di mele cotogne

Plumcake spugnoso con zucca e yogurt

Crostata di fichi con crema allo yogurt

Crostata americana alle mele: apple pie crust originale

Muffin ai frutti rossi